mano che taglia tessuto con forbici, posizionamento cartamodello maglietta

l'idea

Progetto di unione tra arte e moda sostenibile. Rielaboriamo un prodotto che amiamo, la nostra prima compagna di avventura, la t-shirt.
Scegliamo di lavorare con laboratori italiani, cooperative, comunità, persone, pensionati, artigiani e amici.
Utilizziamo materiali a basso impatto ambientale come il cotone organico certificato GOTS, tessuti di fine serie e materiali riciclati.
Collaboriamo con artisti e designers. Mescoliamo fili, cuciamo colori, uniamo le idee e le condividiamo per mezzo di una teeshare.
Un messaggio da indossare.
 

Infine, prendiamo una piccola parte del ricavato di ogni maglietta e la doniamo all’ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo).
 
Vuoi sapere chi realizza i tuoi vestiti? La nostra filiera produttiva è trasparente, ecco con chi collaboriamo
 
 

chi pensa

Francesca Mitolo, fashion designer e founder teeshare.
"Ho lavorato moltissimi anni in studi di consulenza, principalmente per collezioni donna sportswear e denim in Italia e Spagna.
Ho vissuto in prima persona le migrazioni delle produzioni dall’Italia alla Cina, India e Turchia, un gioco al ribasso che teneva conto solo e unicamente del profitto finale.
Nella mia esperienza come consulente in Spagna, ho avuto la fortuna di lavorare a lungo per un marchio con produzione locale, proprio in quel periodo ho iniziato a pensare di fare qualcosa, unire tutte le mie esperienze lavorative e personali, accendere una luce per far vedere anche agli altri i meccanismi sempre più distorti del fast fashion. Mi sono auto finanziata e da gennaio 2013 ho ideato il progetto teeshare, un connubio tra arte e moda sostenibile".
 
(Link intervista Deabyday e profilo Linkedin
 

chi cuce

teeshare è lontana dall’idea di serialità. Ho cercato laboratori che potessero soddisfare il controllo qualità e realizzare le collezioni, anche quelle in edizione limitata e i capi personalizzati per i nostri clienti con richieste speciali. Produrre in Italia è possibile. È uno dei miei principali obiettivi, tornare a dar valore alle produzioni artigianali e collaborare con piccole e medie imprese locali.
Sartoria l’Orlando furioso, Idea Ricamo

chi stampa

Ci sono infinite tecniche di stampa che scelgo in base al tipo di idea da realizzare. Per disegni monocromatici a cui voglio dare prevalenza materica utilizzo colori organici, derivanti cioè da elementi naturali quali robbia, indaco e clorofilla.
Per illustrazioni con pochi colori prediligo la stampa serigrafica artigianale, realizzata con colori all’acqua, extra soft, stampe che non si sentono al tatto.
Per disegni più complessi dalle molteplici sfumature prediligo la stampa digitale, che permette di avere un controllo cromatico estremamente accurato e una definizione molto alta.
Medulla, The color soup, Sericraft, For.tex, Psiche. 

chi ricama

Un mestiere antico. Il ricamo a mano è un valore aggiunto alle collezioni teeshare. Dopo molte, moltissime ricerche ho conosciuto Gi Effe confezioni, una vera e propria enciclopedia del ricamo. Con questa  lavorazione artigianale è possibile realizzare personalizzazioni uniche. Nessuna maglietta è uguale a un’altra.

chi dipinge

La pittura a mano viene realizzata principalmente a capo finito. Questa tecnica mi permette di dare tocchi di colore e definire meglio alcuni dettagli, in particolar modo nella collezione permanente, o per soddisfare personalizzazioni su richiesta. Mi piace sperimentare, sono alla continua ricerca di nuove tecniche e collaborazioni.
 
Manieranera, spazio Costanza.
 

tessuti

Il progetto teeshare nasce dal desiderio di creare una controtendenza alle migrazioni produttive all’estero, dall'idea di avere un prodotto fatto in Italia che metta al centro le persone, riconoscendone l’importanza e il valore. La sostenibilità è un processo. Negli anni ho integrato, nel rispetto delle  forze produttive teeshare, dei passaggi chiave per rendere la collezione sempre più sostenibile.

Utilizzo come tessuto principale il cotone organico certificato GOTS. Il Global Organic Textile Standard (GOTS) è il principale standard mondiale per la lavorazione tessile delle fibre organiche, compresi i criteri ecologici e sociali, supportato da una certificazione indipendente dell'intera filiera tessile.
Il mio fornitore è TINTEX textile, oltre alla loro missione nel promuovere processi aziendali e produttivi responsabili e trasparenti certificati, utilizzano materiali di alta qualità, acquistabili con minimi produttivi bassi. Questo mi permette di conseguire la quantità necessaria per far fronte al mio reale fabbisogno, senza sprechi. Per progetti sperimentali utilizzo scarti produttivi, fine serie e materiali riciclati.

labelling

Voglio che le etichette esterne siano un oggetto da riutilizzare e collezionare. Ogni capo viene consegnato con un’etichetta pendente in porcellana bianca realizzata artigianalmente. Unitamente, una busta da lettere quadrata cucita a mano con carta riciclata e stampata con la tecnica risograph e due adesivi rotondi eco friendly realizzati in PE Bio creati con scarti di canna da zucchero.

Le indicazioni di lavaggio e taglia sono stampate in digitale su tessuto di cotone organico. Ho abolito l’etichetta tessuta interna per rendere i capi versatili e permettere alle persone che indossano la maglietta di girarla a piacimento nelle forme over. Il logo teeshare sui capi è stampato a mano con colori a base d’acqua.

Pottery Lab, Sales, The Color Soup

network

Nel 2016 entro in contatto con il movimento mondiale Fashion Revolution diventando sostenitrice attiva e partecipando concretamente alle iniziative volte a creare consapevolezza per catalizzare il cambiamento in ambito moda.

Nel 2018 ho incontrato delle persone speciali, un gruppo di professionisti con i miei stessi valori, passioni e idee sulla moda. Insieme abbiamo fondato rén collective, un movimento che si occupa in maniera propositiva e concreta di moda consapevole. Rén è un progetto d’incontro, di cultura e di riferimento che esplora i confini della moda sostenibile e si esprime attraverso iniziative stimolanti. La missione di rén collective è ispirare, informare e promuovere la sostenibilità aumentando la consapevolezza collettiva, creando un flusso che parta dalle singole persone. 

Recentemente inoltre, sono entrata a fare parte di B.E.S.T. collettivo di designer sotto il cappello della Cittadellarte di Biella.

spazio Costanza

Mani sporche d’inchiostro e cartamodelli improbabili. Il mio studio si chiama Costanza è il luogo in cui prendono forma le collezioni e collaboro a più mani con altri artigiani, dando forma a nuovi progetti paralleli. Qui sperimento nuove tecniche di stampa, anticipo forme e stili, punto di partenza per modelli che confluiranno nella prima collezione teeshare.

Puoi venirmi a trovare da Costanza, su appuntamento, mandami una mail a: info@teeshare.com. Condivido lo spazio con una fotografa, una collagista e uno stylist. Silvia, Soraia e Mattia.

chi ringraziare

Tutte le foto del sito sono state realizzate da: Silvia Pastore 
Foto negozio online: Erika Banchio
Concept e marketing: Paolo Arruzza
Traduzione testi: Olivia Jung e Nicoletta Stecca
Video: Janka Creator e Max Chicco
Stylist: Mattia Fusaro
Web designer: Bread and Pixels + Raffaello lamonaca
 
e
Leonardo Mitolo, Pasqualina Liso, Annalisa Milano, Bhetan Platt, Carmelo Mangione, Chiara Allione Federico Botta, Federico Fadini, Julia Kent, Giulia Novajra, Yves Roch, Laura Sini, Luca Morellato, Ghiara Girivetto, Marco Herrouz, Roberta Pessy, Sophie Sarr, Stefania Virone Vittor, Vito Pansini, Eleonora Gavino, Raffaella Brunel, Alessandra Mazzanti della Dorothy Circus Gallery di Roma, Accordi Disaccordi, Julie Grahame, Costanza Masi, Denis Aimar, Paola Pasquino, Stefano Brizzi, Lorenza Vacchetto, Serena Campelli.
 
 
“Sono uno che cerca di tradurre l’utopia in progetto. Non mi domando se è facile o difficile, ma se è necessario o no. E quando una cosa è necessaria, magari occorreranno molta fatica e molto tempo, ma sarà realizzata “
Danilo Dolci